Synap(see) a Lombardi Arte

Synapsee a Lombardi Arte

Il collettivo Synapsee e il curatore Steve Bisson si racconteranno alla galleria Lombardi Arte di Siena in occasione della presentazione del nuovo magazine annuale.

Da tre anni il collettivo Synap(see) si adopera in modo corale su questioni che riguardano l’ambiente, la natura, la gestione e pianificazione territoriale nella penisola italiana. Senza la pretesa di essere esaustivi e con la volontà di stimolare delle domande in chi guarda, il collettivo esercita la propria attività anche mediante la partecipazione a mostre e incontri, la condivisione attraverso diari online e vari altri strumenti mediatici, e la pubblicazione di un magazine annuale.

Con ‘Agro’ si chiude infatti un triennio di investigazione
fotografica, un viaggio che ha attraversato uno spaccato significativo del territorio italiano, passando per oltre 9 Regioni (dal Veneto, alla Campania, dall’Abruzzo alla Lombardia). Una trentina di casi ambientali e di storie quelle raccolte dal gruppo di fotografi e fotografe italiane. Centinaia di persone incontrate e decine di incontri pubblici. Un impegno quello del collettivo di fotografi Synap(see) che ribadisce la bontà della fotografia a quando usata consapevolmente per interrogare la realtà, l’ambiente. Oltre la sua funzione didascalica, la fotografia autorale, o semplicemente consapevole, può contribuire a dare maggiore profondità, spessore, intuizione alla ricerca e alla critica.

Dopo le ricerche sui Parchi e Fiumi condotte rispettivamente nel 2015 e 2016, il collettivo ha meditato sugli usi del suolo con particolare attenzione all’agricoltura, agli allevamenti e alle colture boschive. Da un paio di decenni almeno si osserva un’onda di “ritorno alla terra” cavalcata soprattutto da una nuova generazione di contadini e allevatori di piccola scala che praticano un fare votato ad una maggiore sostenibilità, rispetto degli animali e della natura. Il progetto ha raggruppato diverse testimonianze in questo senso che compongono un variopinto mosaico di esperienze e modi alternativi di rapportarsi alla terra. Produzione di erbe medicinali, salvaguardia delle api, benessere degli animali, gruppi di acquisto solidali, coinvolgimento di lavoratori diversamente abili sono alcune delle nuove buone pratiche. affianco a queste si pongono altre s de sollevate dai fotografia , come la corretta gestione dei boschi talvolta soggetti a massicce e discutibili operazioni meccaniche di “pulizia”, oppure il recupero di terreni un tempo produttivi e oggi abbandonati perché meno accessibili e redditizi. Una riflessione che si è estesa anche al governo del paesaggio misurandosi con una delle più grandi e storiche aziende agricole italiane.

Il collettivo Synap(see) è composto da: Andrea Buzzichelli, Paola Fiorini, Antonella Monzoni, Stefano Parrini, Giovanni Presutti. Alla trilogia di ricerca hanno collaborato anche Emanuela De Luca, Sergio Camplone e Simone Mizzotti.

Info: http://www.synapsee.it/
Blog: http://synapseeblog.tumblr.com/


Lascia un commento